Vimodrone

Nuovo regolamento comunale delle entrate, reclamo/ricorso e mediazione tributaria

Pubblicata il 02/01/2017
Dal 02/01/2017 al 02/05/2017

Il  nuovo regolamento delle entrate dell’ente è in vigore da lunedì 2 gennaio. Il testo, adeguato alle variazioni apportate dal Legislatore, è stato approvato dal consiglio comunale nella seduta del 28 settembre 2016. Tra le principali novità, l’introduzione del reclamo e della mediazione (istituti previsti dall’articolo 17-bis del Dlgs n. 546/1992 ed estesi agli enti locali a partire dal 1/1/2016). Chiunque voglia impugnare in giudizio un accertamento, di importo pari o inferiore a 20.000 euro, deve prima esperire il tentativo di accordo con lo stesso ufficio tributi (così come stabilito dalla Giunta con atto n.133/2016). In caso contrario, il ricorso è dichiarato improcedibile. È quanto stabilito dal decreto legislativo 24 settembre 2015 n. 156 che ha riformato il contenzioso tributario, in attuazione della legge delega 11 marzo 2014 n. 23. Il nuovo articolo 17 bis del Dlgs n. 546/1992  produce  gli effetti del reclamo (che può contenere una proposta di mediazione) oltre quelli del ricorso.
Lo stesso testo del reclamo (che può contenere una proposta di mediazione), trascorso il periodo di 90 giorni, diventa procedibile, nella consueta forma del ricorso e può essere depositato presso la commissione tributaria provinciale di Milano (competente per territorio ).
Qualora la mediazione si concluda favorevolmente, il contribuente verserà  l’importo concordato oppure la prima rata (in caso di pagamento dilazionato), entro 20 giorni dalla data di sottoscrizione dell’accordo. In tali ipotesi, le sanzioni tributarie saranno ridotte al 35% del minimo previsto dalla legge. Il versamento delle somme dovute, in base all’atto oggetto di contestazione, resta sospeso durante i 90 giorni iniziali (termine cumulabile con la sospensione feriale dei termini processuali, fissata dal 1° al 31 agosto).
“Il meccanismo - si legge nella relazione illustrativa della riforma - continuerà a essere espressione dell’esercizio del potere di autotutela dello stesso ente impositore, stimolato e incoraggiato al fine di di responsabilizzare le amministrazioni a rivedere i propri errori prima dell’intervento del giudice”.

Per ulteriori informazioni, 

 Enrico Pintaldi (tessera Odg prof. n. 80230)

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Regolamento entrate Vimodrone 2017.pdf 910.97 KB

Categorie tributi

Facebook Google+ Twitter